Raccontare i valori aziendali, per narrare la storia del brand

Comunicare i valori aziendali, per raccontare chi si è, la propria storia, gli obiettivi futuri. E per condividere una visione del business che non si basa solo su prodotti e servizi offerti, ma sulle basi su cui l’azienda stessa si fonda. Oggi più che mai è fondamentale presentarsi ai clienti, già acquisiti o potenziali, con trasparenza e sincerità, per mostrare la filosofia aziendale che si cela dietro ogni scelta e dietro ogni proposta.

Gli strumenti di marketing utili per raggiungere questo scopo sono numerosi. Così come sono diverse le considerazioni da fare per promuovere un’immagine del marchio che parte dai valori fondanti dello stesso. Valori nei quali la clientela si può rispecchiare, per creare un rapporto duraturo nel tempo che si basa sulla fiducia reciproca.

La strategia per comunicare i valori aziendali

Ci sono degli aspetti che bisogna sempre tenere a mente quando si comunica la propria azienda, anche attraverso i valori che il brand incarna e vuole veicolare tramite la sua comunicazione.

  • Definire il target. Nessuna strategia comunicativa può esimersi dal considerare l’interlocutore al quale ci si rivolge. Bisogna capire chi si vuole coinvolgere, a chi dovrà arrivare il messaggio, chi potrebbe essere interessato a condividere obiettivi e filosofia di business con il marchio.
  • Sfruttare tutti i canali di comunicazione. Non solo i social o le piattaforme pubblicitarie online e offline. Ogni mezzo sarà utile per veicolare un messaggio fondamentale per ogni azienda, perché ne rappresenta il cuore. A partire ad esempio dal sito, che dovrà raccontare tutto quello che può essere utile per aumentare la brand awareness nel target precedentemente individuato. E continuando poi sui canali social gestiti dal marchio. Senza dimenticare tutto il lavoro di ufficio stampa utile a creare consapevolezza anche al di fuori dei mezzi interni all’azienda.
  • Usare il tono di voce adeguato. Non troppo formale, ma nemmeno troppo informale. Comprendere a chi si rivolge la comunicazione è importante anche per capire come il messaggio dovrà essere trasmesso, attraverso quali linguaggi e quali parole.
  • Scegliere cosa si vuole comunicare. Ogni brand ha una storia da scoprire. Ha valori su cui si fonda. Obiettivi che vuole raggiungere non solo in termini di “vendita”, ma soprattutto nel contributo che vuole lasciare alla società. La piccola bottega artigianale espressione del saper fare, il grande marchio con un’attenzione particolare alla sostenibilità, l’azienda di famiglia che tramanda la tradizione da generazioni, il brand che abbraccia l’innovazione per migliorare la qualità della vita, il marchio che grazie alle sue collezioni sostiene campagne solidali ed enti benefici. Racconti, insomma, che possono differenziare il proprio operato da quello degli altri, per uno storytelling che parte proprio dal cuore dell’azienda, dal know how, ma anche dalla sua storia. E dal futuro che si aspetta di creare, insieme ai clienti.
video aziendali
Photo by Zach Vessels on Unsplash

Gli strumenti per veicolare i valori aziendali

Ogni comunicazione che esce dall’azienda, così come ogni comunicazione interna ad essa, dovrà raccontare il brand stesso, attraverso tutti gli strumenti che il marketing mette oggi a disposizione.

  • Sito ufficiale del brand. Non deve essere una mera vetrina di prodotti, ma il biglietto da visita di ogni azienda. Bisogna ad esempio curare in modo dettagliato la sezione Chi siamo, perché ogni potenziale cliente vuole sapere a chi si sta affidando. Vuole conoscere la sua storia passata, il suo presente e anche la sua visione del futuro. Incuriosire è la parola d’ordine, anche attraverso approfondimenti di brand journalism che possono proporre una narrazione coinvolgente che va al di là del semplice prodotto e servizio proposti. Bisogna puntare molto sui benefici che i clienti possono avere scegliendo noi. E per farlo abbiamo bisogno di racconti che con le parole e con le immagini sappiamo appassionare
  • Coinvolgimento sui social network. La maggior parte della comunicazione avviene attraverso i canali social dell’azienda, che non devono essere semplicemente aggiornati, ma devono diventare uno dei mezzi di comunicazione più immediati con i clienti, potenziali o già acquisiti. Attraverso testi scritti, immagini, video, call to action si possono anche ottenere molte informazioni sul target di riferimento, avendo sempre il polso della situazione praticamente live. Senza dimenticare che in questo modo i clienti possono diventare ambasciatori stessi del marchio con i loro contatti, semplicemente condividendo, commentando o mettendo un mi piace.
  • Video aziendali. Quando le immagini statiche e le parole scritte non bastano, i video aziendali, emozionali e informativi, possono raggiungere direttamente il cuore dell’interlocutore. Perché appassionano, invogliano a scoprirne di più, permettono a chi li vede di identificarsi in valori e situazioni. Permettendo al brand di raccontarsi nel modo più spontaneo ed efficace possibile. Video da veicolare sui canali ufficiali del marchio, come il sito e i social, ma anche da veicolare all’esterno tramite il lavoro di ufficio stampa.

Curare la mission e la vision dell’azienda è fondamentale. Perché condividere valori con il proprio target è il primo passo per instaurare un rapporto duraturo basato su fiducia, trasparenza e passioni condivise.