Tradizionalmente, il ruolo dell’ufficio stampa è quello di ponte virtuale tra chi fornisce le notizie e chi le diffonde.

Nell’era del digital però, molte dinamiche relazionali con i media sono leggermente cambiate. 

Ora l’ufficio stampa deve necessariamente adattarsi a nuove esigenze per restare efficace.

L’ufficio stampa offline non basta più: è fondamentale una stretta correlazione tra ciò che succede (e quindi si dice) off- e on-line per restare rilevanti. 

Nella gestione, molti processi cardine sono tuttora validi, ai quali si affiancano nuove necessità e strumenti digitali, per valorizzare e aumentare la visibilità di ciò che vuole comunicare oggi un ufficio stampa.

Vediamo insieme cosa fa e com’è cambiato l’ufficio stampa nell’era digitale.

 

Come un ufficio stampa si evolve nel digitale

Ogni media ha delle peculiarità, che vanno conosciute per poter fare la scelta corretta in base alle proprie finalità di comunicazione

Ad esempio, una conferenza stampa in diretta streaming permette di gestire meglio l’afflusso dei partecipanti, a favore delle redazioni distanti o poco strutturate, evitando il temuto effetto aula vuota e ampliando, contemporaneamente, il bacino di utenza e la diffusione della notizia.

I video realizzati, le foto, insieme al comunicato stampa realizzato strizzando anche l’occhio a tecniche SEO, fanno parte della nuova cartella stampa.

La logica è quella di fornire contenuti esaustivi e versatili per ogni tipologia di media, in una forma che attinge da più linguaggi, siano essi scritti, ma anche con foto, video e audio.

 

Le nuove fasi digitali del lavoro di un ufficio stampa

Come lavora un ufficio stampa nell’era del web

Innanzitutto è opportuno considerare i punti cardine del Web Marketing, poiché chi lavora con il digitale non può prescindere dalle sue regole:

  • cominciare sempre dalla definizione degli obiettivi;
  • individuare uno o più segmenti di audience ai quali vogliamo parlare;
  • definire una strategia;
  • coinvolgere i pubblici individuati;
  • monitorare i risultati;

Poi bisogna rendere il comunicato stampa classico digitale: per la scrittura sul web resta sempre valida la regola delle 5W (who? what? where? when? why?), alla quale però è necessario affiancare anche delle competenze specifiche che tengano in considerazione elementi quali la SEO (Search Engine Optimization) e la leggibilità, soprattutto da dispositivi mobile. Di base, nella nostra società in sovraccarico informativo la regola d’oro resta less is more.

Oltre a raccogliere ciò che esce su stampa, radio e tv, è fondamentale infine monitorare quello che parallelamente viene pubblicato su testate online, blog, social network

Diversi software e tool supportano le attività di monitoring e l’ufficio stampa può trasformarsi anche in un reputation management team che ha il compito di gestire i rapporti con i protagonisti dello scenario digitale e il monitoraggio della rete, l’alerting su temi critici individuati e l’analisi della reputazione online

Il vantaggio del web è che le pubblicazioni online non scadono, hanno contenuti sempre accessibili che implementano la notorietà di un brand, e se nella loro pubblicazione presentano link connessi all’azienda, essi contribuiscono anche al posizionamento organico sui motori di ricerca.

 

L’importanza dell’immagine di un ufficio stampa digitale

E parlando appunto di promozione, l’era digitale ci ha ricordato quanto sia grande il potere delle immagini e della rappresentazione esterna.

Per questo motivo, l’ufficio stampa digitale dovrà sempre più puntare sulla condivisione di immagini di alta qualità per la veicolazione dei suoi messaggi, anche per sfruttare la sempre più accessibile facilità di condivisione di foto digitali e file multimediali che il web consente.

L’attenzione all’uso delle rappresentazioni rientra in un contesto di cura dell’immagine con l’esterno, diventata ormai imprescindibile per una redazione digitale. 

Gestire il monitoraggio della reputazione online, ad esempio, è giunta ad essere un’attività strategica per difendere uno degli asset immateriali di maggior valore; come fa l’ufficio stampa?

Individuando le ricorrenze online, ovvero chi scrive cosa e dove, così da intervenire tempestivamente in caso di crisi, oppure inserirsi in discussioni che riguardano un dato argomento d’interesse o trend.

Come ti abbiamo appena raccontato quindi, lavorare in un ufficio stampa digitale che convive con quello tradizionale significa sposare un approccio sempre più integrato, che mantiene come obiettivo primario quello di costruire e rafforzare, con continuità e credibilità, l’immagine e la reputazione di chi o cosa comunichiamo.

Se vuoi conoscere meglio IMP L’Editoria, e servirti delle nostre competenze come ufficio stampa digitale, contattaci qui. Ti aspettiamo!